COME UNA MATRIOSKA - Go as a river
53759
post-template-default,single,single-post,postid-53759,single-format-standard,cookies-not-set,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,borderland-ver-1.17, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,,grid_1300,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

COME UNA MATRIOSKA

Marco D., 16 anni

Mindfulness a Scuola

L’oggetto che più rappresenta il mio percorso di Mindfulness è la matrioska, perché ha saputo aiutarmi a scoprire e a conoscere meglio me stesso.

Ho scelto la matrioska anche per altri due motivi: il primo riguarda lo stupore e la curiosità di questo progetto, lezione dopo lezione, e quindi il continuare a rimuovere “pezzi grandi” per vedere poi quanto sia piccola la bambolina.

Il secondo motivo riguarda sempre lo stupore in noi stessi, infatti pur sapendo che sarà sempre la stessa bambolina, la voglia di scoprirci è sempre grande.

La mia difficoltà maggiore è stata la mancanza di tempo per poter praticare e il rimanere fermi, che comunque pian piano si è alleviato.

Il beneficio maggiore lo sento durante le lezioni scolastiche quando la mente, e quindi l’attenzione, divaga. Il beneficio è quindi quello di portare la mente al presente, alla lezione in corso.

Valentina Giordano

Mindfulness & MBSR Teacher del Center for Mindfulness della University of Massachusetts Medical School, Valentina pratica e insegna con entusiasmo rivolgendosi ad adulti, bambini, adolescenti, scuole e aziende. Da questa passione nasce il suo progetto di mindfulness www.goasariver.com.

No Comments

Post a Comment