53935
post-template-default,single,single-post,postid-53935,single-format-standard,cookies-not-set,eltd-core-1.1.2,borderland-theme-ver-2.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,smooth_scroll,grid_1300, vertical_menu_with_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

SENZA PENSARE AD ALTRO

Silvia Z., 16 anni

Mindfulness a Scuola

Se dovessi pensare a qualcosa in grado di rappresentare il percorso di Mindfulness, mi verrebbe in mente la mia cagnolina.

Innanzitutto sia durante il body scan che lo yoga lei mi ha sempre fatto compagnia. Il secondo motivo è il fatto che durante il percorso ci siamo spesso concentrati sul respiro e quando c’è silenzio in casa la prima cosa che sento è sempre il suo respiro profondo.

Una differenza che ho notato facendo mindfulness è che ad esempio gli animali mentre fanno qualcosa non pensano ad altro, a differenza di noi umani.

Io ho praticato in modo irregolare, 2-3 volte a settimana: la difficoltà maggiore è stata trovare il tempo e poi, durante la pratica, mantenere la concentrazione e rimanere ferma.

Il beneficio che ho riscontrato è stato che dopo questo percorso sono più consapevole di ciò che faccio tutti i giorni e ho imparato soprattutto a ritagliare del tempo per me stessa ogni giorno.

Valentina Giordano

Mindfulness & MBSR Teacher del Center for Mindfulness della University of Massachusetts Medical School, Valentina pratica e insegna con entusiasmo rivolgendosi ad adulti, bambini, adolescenti, scuole e aziende. Da questa passione nasce il suo progetto di mindfulness www.goasariver.com.

3 Comments
  • penelope
    Rispondi

    che meraviglia. Come si fa a coinvolgere nella pratica mindfulness un’adolescente che fa la dura, la scostante, la ribelle? Sarebbe un dono prezioso per lei..e anche per me

    Aprile 29, 2019at2:03 pm
  • Penelope
    Rispondi

    Grazie, Ci provo e ci riprovo ad essere morbida, a non giudicare, a non essere rigida, ma l’adolescenza mi ha colto impreparata, e spesso mi sento vuota e impotente. La tua risposta mi ha dato molto sollievo. A presto!

    Maggio 20, 2019at3:44 pm

Post a Comment