MINDFULNESS for TEENS 100 Days CHALLENGE ~ Arrivare in forma alla fine della scuola - Go as a river
MINDFULNESS for Teens 100 Days CHALLENGE è il countdown per accompagnare gli adolescenti che vogliono arrivare sereni, concentrati e in forma alla fine dell'anno scolastico. 14 settimane di pillole di consapevolezza per affrontare gli ultimi mesi di scuola senza stress.
mindfulness teens
53793
page-template-default,page,page-id-53793,cookies-not-set,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,borderland-ver-1.17, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,,grid_1300,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

IL COUNTDOWN PER LA FINE DELLA SCUOLA!

La sfida è partita 100 giorni prima della pausa estiva – o forse degli esami. Ogni allenamento in grado di dare risultati concreti richiede tempo: ragazzi e ragazze, è arrivato il momento di fare sul serio.

Costruire una piccola routine per coltivare un’attenzione stabile e prolungata fino alla fine della scuola è utile e può dare buoni frutti. Come? Con un po’ di Mindfulness! Potete unirvi alla MINDFULNESS for Teens 100 Day CHALLENGE quando volete, ma vi consiglio di partire ora. 

Nel mese di Maggio, poi, potrete partecipare al percorso STRESS LESS in 4 incontri, in modo da arrivare alla dine della scuola davvero in forma. PRONTI, PARTENZA, VIA!!!

WEEK 3 ~ PUPPY MIND

Impara a trattare la tua mente come un cucciolo: servono pazienza e gentilezza!

Trova uno spazio tranquillo, in cui non essere disturbato per un pò e mettiti comodo, sedendoti in una posizione che ti permetta di rimanere sveglio. Ora, dedica qualche minuto alla meditazione, ricordando che qualunque sia la tua esperienza, va bene così. 

  1. Porta l’attenzione al corpo, alle sensazioni di appoggio, al contatto con la sedia o il pavimento, alle sensazioni del contatto con l’aria e i vestiti che indossi.
  2. Diventa consapevole del respiro, mentre entra nel tuo corpo con l’ispirazione ed esce con l’espirazione – respira semplicemente, senza cercare di controllare o modificare il respiro.
  3. Lascia che l’attenzione si posi sulle sensazioni del respiro, con curiosità, notando come tutto il corpo si muove dolcemente in risposta al respiro (il petto, l’addome, le spalle, le narici…), osserva il ritmo del respiro, l’intensità, la consistenza, la temperatura.
  4. Forse puoi diventare consapevole anche delle pause tra un respiro e l’altro, senza bisogno di cambiare nulla. Nota semplicemente cosa accade di momento in momento, non c’è nulla da raggiungere, né un modo particolare in cui sentirsi.

 

Noterai che la tua mente, proprio come un cucciolo, inizierà a girovagare allontanandosi dal respiro, magari inizierà a pianificare, a ricordare o a fantasticare… è naturale, è proprio quello che la mente fa! Non è un errore e non stai facendo niente di sbagliato: semplicemente, quando te ne accorgi, questo è un momento di Mindfulness, un momento di piena consapevolezza e, proprio come faresti con un cucciolo, poi riportare la tua mente con pazienza e gentilezza ad ancorarsi alle sensazioni del respiro.

Coraggio!

WEEK 2 ~ RICOMINCIA

È possibile ricominciare sempre, perché ogni respiro è un nuovo inizio.

Com’è andata la prima settimana di Mindfulness? A volte è difficile imparare a fermarsi, ma stiamo costruendo una nuova buona abitudine e, come in ogni allenamento, è necessaria la perseveranza. Un buon atleta non si allena solo con il sole, quando è di buon umore o quando ne ha voglia, perché l’impegno è indipendente dalle condizioni interne ed esterne. In questo allenamento della mente e delle emozioni, allora, coltivate la disciplina. E ricordate che è possibile ricominciare sempre, perché ogni respiro è un nuovo inizio. Coraggio, fatelo ora!

WEEK 1 ~ FERMATI

Fermarsi, chiudere gli occhi e prendersi 3 bei respiri. Provare per credere!

È arrivato il momento di coltivare la calma che vi permetterà di affrontare gli ultimi mesi dell’anno scolastico al meglio. Prendetevi una pausa per un breve momento di mindfulness ogni giorno, fermatevi e lasciatevi guidare da una traccia di meditazione con cui rinfrescare l’attenzione. Potete trovarla qui: FERMATI. Quando ci si allena a casa, poi è più facile gestire un momento di ansia o confusione anche durante i test: fermarsi, posare per un momento la penna sul foglio, chiudere gli occhi e prendersi 3 bei respiri. Provare per credere!