53785
page-template-default,page,page-id-53785,cookies-not-set,eltd-core-1.1.2,borderland-theme-ver-2.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,smooth_scroll,grid_1300, vertical_menu_with_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
STRESS LESS

Mindfulness per Adolescenti all’ultimo mese di scuola

Maggio: studente fatti coraggio! Ultime settimane decisive prima della fine della scuola, ecco il momento di mantenere alta l’attenzione e non lasciarsi sopraffare da ansia, paura e preoccupazione.

STRESS LESS è un percorso di mindfulness rivolto ai ragazzi dai 12 ai 17 anni, in 4 incontri che si terranno tutti i giovedì pomeriggio nel mese di Maggio 2019 a partire dal 9 (vedi più sotto per il calendario completo).

La fine della scuola può essere un momento stressante per i ragazzi, tra verifiche, esami, interrogazioni e quel desiderio di leggerezza che preannuncia l’estate e l’inizio delle vacanze.

La mindfulness li aiuta a coltivare un’attenzione stabile e prolungata, senza distrarsi, a dare il giusto valore alle pause e renderle davvero rigeneranti, ad ascoltarsi di più, incontrando le emozioni senza farsi portare via, infine ad avere più fiducia in sé stessi e a rimanere centrati e meno nervosi durante le verifiche e le prove della vita.

In STRESS LESS scopriremo insieme come rispondere in maniera appropriata e creativa allo stress, creando le condizioni di una mente spaziosa e un cuore fiducioso, imparando a gestire il “foggy brain” (“cervello annebbiato”).

INCONTRO 1: Dove ho la testa? Arrivare nel momento

INCONTRO 2: A quale pensiero credo di più? Rimanere conCentrati

INCONTRO 3: Più allenamento, Meno ansia

INCONTRO 4: Un bell’atteggiamento. Serenità, fiducia e coraggio

CALENDARIO:

I 4 incontri si terranno il giovedì pomeriggio, dalle 18.00 alle 19.00:

– 9 Maggio 2019
– 16 Maggio 2019
– 23 Maggio 2019
– 30 Maggio 2019

DOVE: Via Chiaravalle 11, Milano (MM Missori – a pochi passi dalla metropolitana e dall’Università degli Studi di Milano)

CONDUCE: Valentina Giordano, Mindfulness & MBSR Teacher del Center for Mindfulness della University of Massachusetts Medical School, si è formata all’insegnamento della mindfulness per bambini e adolescenti con Mindful Schools e Amy Saltzman in California. Insegna percorsi di Mindfulness a scuola, oggetto di ricerca da parte dell’Università degli Studi di Trento, ha una rubrica su la 27esimaora del Corriere della Sera ed è autrice per Sperling & Kupfer del libro di mindfulness “I GENITORI PERFETTI NON ESISTONO”.

COSTO: 75 euro a persona. Il costo include le tracce di meditazione e il materiale di supporto per gli esercizi tra un incontro e l’altro.

Info e iscrizioni: info@goasariver.com

I posti sono limitati, occorre prenotarsi!

TESTIMONIANZE

 

–> La mindfuness può esserti utile in qualsiasi circostanza: per rimanere presenti durante le verifiche, per evitare che i pensieri ti facciano togliere la concentrazione, oppure essere semplicemente consapevoli quando si è in un bel posto e godersi al meglio la situazione. Ti fa capire l’importanza del semplice ascolto e del silenzio. Ti rende consapevole del corpo. (Chiara, 17 anni)

 

–> Cosa mi porto a casa? La vita e dei modi per affrontarla. La mindfulness ti insegna a fermarti, mi ha aiutato ad affrontare cose che non sarei riuscita a risolvere. (Zelda, 14 anni)

 

–> La mindfulness mi ha insegnato a non guardare più indietro né avanti, ma a vivere il momento. Impara ad apprezzarti! (Martina, 13 anni)

 

–> Mi porto dietro una nuova consapevolezza che deriva dall’aver compreso le priorità della mia vita, perché con la pratica mi sono conosciuta di più e ho ristabilito un ordine delle priorità. (Lucia, 17 anni)

 

–> Intimità, tranquillità, focus, maggiore comprensione del momento, un senso di pace, consapevolezza di ciò che mi è intorno e dentro di me. (Ginevra, 17 anni)

 

–> Se c’è un oggetto che per me rappresenta il percorso MBSR, sono i miei auricolari. Ora ogni volta che li vedo mi ricordo che posso prendermi 5 minuti per meditare. In cosa mi è stata utile la mindfulness? Nell’ascolto, nell’essere gentile con me stessa, nell’organizzare e percepire meglio il tempo, nel non perdere completamente le staffe durante i litigi. Ho imparato a capire quando fermarmi. (Martina, 15 anni)