UN NUOVO MODO DI VIVERE- Go as a river
Il percorso MBSR è stato uno dei più bei regali che mi sia mai concessa. Quello che mi ha spinto a iniziare il corso non è stato solo il bisogno di tenere a bada lo stress, ma soprattutto di affrontare il continuo giudicarmi e rimproverarmi, unito all’incapacità di concentrarmi su me stessa e a una sensazione di non connessione con il mio corpo, come se non riuscissi mai veramente ad afferrarmi.
modo di vivere
53656
post-template-default,single,single-post,postid-53656,single-format-standard,cookies-not-set,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,borderland-ver-1.17, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,,grid_1300,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

UN NUOVO MODO DI VIVERE

Martina G.

MBSR

 

 

Il percorso MBSR è stato uno dei più bei regali che mi sia mai concessa. Quello che mi ha spinto a iniziare il corso non è stato solo il bisogno di tenere a bada lo stress, ma soprattutto di affrontare il continuo giudicarmi e rimproverarmi, unito all’incapacità di concentrarmi su me stessa e a una sensazione di non connessione con il mio corpo, come se non riuscissi mai veramente ad afferrarmi.

 

Tutto questo mi ha sempre portato solo a reagire agli eventi senza capire cosa davvero volevo io e cosa era più giusto per me. Il percorso è stato fin dall’inizio qualcosa che potevo sentire come uno spazio solo mio, non influenzato da presenze esterne, le stesse che in genere condizionano le mie scelte.

 

Da Valentina mi sono sentita subito accolta, non giudicata, ma guidata e accompagnata verso una scoperta di un nuovo modo di vivere con se stessi e con gli altri.

 

Ho imparato ad allentare il controllo, a lasciarmi andare cercando di accettare quello che sono, anche quando ho la sensazione di non essere e di non fare quello che si “dovrebbe”. L’importanza del non giudicare e dell’essere gentili con gli altri e con se stessi, anche se non si è performanti, è stato uno degli insegnamenti più grandi che ho ricevuto da Valentina e dal rapporto con il gruppo. È qualcosa che mi ha permesso di sentirmi più aperta verso gli altri e verso quello che di bello può succederti. E sicuramente meno nervosa e arrabbiata con me stessa e con le persone vicine.

 

All’inizio non è stato facilissimo acquisire l’abitudine alla meditazione, ma poi è diventato normale e molto spesso un bisogno. L’idea di avere quel momento in cui potermi ritrovare è qualcosa che mi fa sentire forte. Il potermi concentrare sul respiro, qualcosa di così essenziale in ogni senso, fa sì che io possa sentirmi meno sopraffatta dagli eventi e che sia in grado di convivere con quello che non riesco a gestire, affrontandolo momento per momento. E ho potuto incontrare di nuovo il mio corpo, entrarci in connessione, diventare consapevole della sua presenza e della necessità di rispettarlo e accudirlo, tutte sensazioni che nel tempo avevo dimenticato.

 

Questo percorso è stato qualcosa che mi ha davvero cambiato, ma non è facile e non è immediato, è un allenamento che va fatto costantemente, applicandolo alla vita quotidianamente e in modi diversi, ma senza dubbio posso congratularmi con me stessa per aver dedicato il mio tempo a praticare mindfulness.

 

Grazie Valentina!

 

Valentina Giordano

Mindfulness & MBSR Teacher del Center for Mindfulness della University of Massachusetts Medical School, Valentina pratica e insegna con entusiasmo rivolgendosi ad adulti, bambini, adolescenti, scuole e aziende. Da questa passione nasce il suo progetto di mindfulness www.goasariver.com.

No Comments

Post a Comment