UNA DOCCIA TIEPIDA - Go as a river
Ho concluso il programma MBSR con Valentina: una vera doccia tiepida che continua a far scorrer via la patina di convinzioni che mi portavo dentro.
MBSR
52560
post-template-default,single,single-post,postid-52560,single-format-standard,cookies-not-set,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,borderland-ver-1.17, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,,grid_1300,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

UNA DOCCIA TIEPIDA

Valentina V.

MBSR

 

Ho concluso da qualche mese il programma MBSR tenuto da Valentina. Dopo poco più di 20 anni di vita vissuti nella piena convinzione di certi miei pensieri e nella continua messa in atto di strategie difensive, volte a mantenermi “protetta” nella mia comfort zone, devo dire che questo programma MBSR è stato per me una vera e propria doccia tiepida. Dico tiepida e non fredda di proposito: questo è il secondo programma MBSR cui partecipo. Ne svolsi uno un paio di anni fa e quello sì che fu per me una vera e propria doccia fredda, che mi destò (almeno concettualmente) da una simil vita di preconcetti e convinzioni profondamente radicate.

 

Di fatto questa seconda doccia tiepida ha continuato – e gradualmente continua – a far scorrer via tutta quella patina di pensieri e convinzioni che mi porto dentro da quando ho cominciato a muovere i primi passi della mia esistenza. Pensieri e convinzioni ai quali, non nascondo, ogni volta mi capita distrattamente di credere ancora, soprattutto nei momenti di stress. Il più grande dono di questo secondo mio programma MBSR è stato quello di farmi cominciare a sperimentare, sempre più spesso, le mie reazioni abituali e, perchè no, anche quelle altrui.

 

Al di là della preziosa e insostituibile pratica formale cui il programma chiama, ho cominciato ad osservarmi instancabilmente, con la disponibilità radicata nel mio cuore ad essere davvero presente a tutto ciò che la vita mi presenta.

 

Da quando questa pratica ha cominciato a metter radici nella mia vita, sento di essere tornata finalmente a casa, in me stessa, più settata sul qui e ora della mia vita così come è oggi. Al di là delle narrazioni che sono solita raccontarmi, al di là dei sogni ad occhi aperti cui amo indulgere, al di là di strategie difensive che talvolta ritornano, mai come oggi in vita mia mi sono sentita viva.

 

I momenti di turbine rimangono sempre i più spiacevoli da esperire, seppur ora li percepisca come meno faticosi, poiché mi impegno, per scelta, a non alimentare il vittimismo e lo spiraleggiare di pensieri lamentosi e disfattisti. Quelli belli, invece, sono sempre momenti belli, come una volta, con la sola differenza che ora ci faccio più caso quando li vivo e il cui ricordo mi sostiene anche nei momenti più duri, cosciente che prima o poi le condizioni climatiche dentro e fuori di me torneranno a migliorare.

 

Valentina è stata una guida saggia, generosa e gentile. Le sono immensamente grata per tutti i suoi insegnamenti e per la vitalità che lei e le sue parole mi hanno trasmesso.

 

Conto, in un futuro non definito, di riscrivermi ad un nuovo programma MBSR, con l’intenzione questa volta di essere più costante verso gli impegni di pratica formale a casa. Da quando conosco la mindfulness mi lamento meno dei miei limiti e degli errori del passato e sono profondamente affascinata dai nuovi e dolci inizi.

Valentina Giordano

Mindfulness & MBSR Teacher del Center for Mindfulness della University of Massachusetts Medical School, Valentina pratica e insegna con entusiasmo rivolgendosi ad adulti, bambini, adolescenti, scuole e aziende. Da questa passione nasce il suo progetto di mindfulness www.goasariver.com.

No Comments

Post a Comment