Welcome to the river

Benvenuto in go as a river,
il progetto di mindfulness a cura di Valentina Giordano

SOLO PER ME

E se una poesia fosse solo per me?
E se fossi un pubblico sufficiente perché sono io,
Perché questa persona qui è viva, in carne e ossa,
È cosciente, ha sentimenti… questo conta?
E se questa persona fosse importante non solo per cosa
Può fare nel mondo
Ma perché è parte del mondo
E ha un cuore morbido e tenero?
E se quel cuore fosse importante,
se la gentilezza fosse importante?

E se questa persona non fosse diversa da tutte le altre,
Ma fosse invece connessa agli altri nel suo modo di essere diversa, di provare solitudine, di sentirsi isolata, fuori luogo, l’unico pezzo rimosso dal quadro –
Per tutto il tempo profondamente vulnerabile, sotto gli strati di difesa sedimentaria.

Oh, lasciami nascondere
Lasciami essere in definitiva grande, in definitiva timido,
Lasciami, allora non devo … essere …

Ma io sono.
Nonostante tutte le buffonate della differenza dagli altri, o del non-esserci-veramente, io resto
Non importa quale sia il mio travestimento …
Genio, idiota, glorioso, feccia –
Sotto, sono ancora solo io, ancora qui,
Ancora caldo e respirante e umano
Con un’altra possibilità di dire semplicemente ciao e riconoscere la mia tenerezza
Ed essere anche un po’ gentile con questa persona,
Perché anche lei conta.

Ana Villalobos (traduzione mia)



  • UN ANNO DA RICORDARE

    Qualcuno che amavo una volta mi regalò una scatola piena di oscurità. Mi ci vollero anni per capire che anche quello era un dono. ~ Mary Oliver Ho un piccolo rituale a cui amo dedicarmi, ogni anno, negli ultimi giorni dell’anno.  Metto tutto in pausa per un’intera giornata – niente appuntamenti,......

  • SOLO PER ME

    E se una poesia fosse solo per me?E se fossi un pubblico sufficiente perché sono io,Perché questa persona qui è viva, in carne e ossa,È cosciente, ha sentimenti… questo conta?E se questa persona fosse importante non solo per cosaPuò fare nel mondoMa perché è parte del mondoE ha un......

  • INIZIA AD AVVICINARTI

    Inizia ad avvicinarti,non fare il secondo passo,o il terzo,inizia dal primo,avvicinatial passoche non vuoi fare. Inizia con il terrenoche conosci,il terreno pallidosotto i tuoi piedi,il tuomodo di cominciarela conversazione. Inizia con la tuadomanda,lascia andare le domande degli altri,lascia che non soffochino qualcosa disemplice. Per ascoltarela voce dell’altro,seguila tua......