Welcome to the river

Benvenuto in go as a river,
il progetto di mindfulness a cura di Valentina Giordano

SENZA PENSARE AD ALTRO

Silvia Z., 16 anni

Mindfulness a Scuola

Se dovessi pensare a qualcosa in grado di rappresentare il percorso di Mindfulness, mi verrebbe in mente la mia cagnolina.

Innanzitutto sia durante il body scan che lo yoga lei mi ha sempre fatto compagnia. Il secondo motivo è il fatto che durante il percorso ci siamo spesso concentrati sul respiro e quando c’è silenzio in casa la prima cosa che sento è sempre il suo respiro profondo.

Una differenza che ho notato facendo mindfulness è che ad esempio gli animali mentre fanno qualcosa non pensano ad altro, a differenza di noi umani.

Io ho praticato in modo irregolare, 2-3 volte a settimana: la difficoltà maggiore è stata trovare il tempo e poi, durante la pratica, mantenere la concentrazione e rimanere ferma.

Il beneficio che ho riscontrato è stato che dopo questo percorso sono più consapevole di ciò che faccio tutti i giorni e ho imparato soprattutto a ritagliare del tempo per me stessa ogni giorno.

3 Comments

  • penelope

    Rispondi

    che meraviglia. Come si fa a coinvolgere nella pratica mindfulness un’adolescente che fa la dura, la scostante, la ribelle? Sarebbe un dono prezioso per lei..e anche per me

    Aprile 29, 2019at2:03 pm
    • Non c’è una ricetta, specialmente per questa età, però si può procedere per tentativi. Il suggerimento migliore che posso darti è di praticare tu, non con l’aspettativa che guardandoti ne venga incuriosita anche lei – non è più l’età in cui agiscono per “imitazione”, più spesso avviene il contrario – ma perché puoi guadagnarne tu in morbidezza, centratura, non giudizio e accettazione. E questo porta sempre un beneficio nella relazione con i ragazzi. Poi, se ti va, puoi provare a invitarla a praticare con te, lasciando uno spazio aperto a qualsiasi risposta. A questa età (e anche oltre) va bene fare esperienza della durezza, della scostanza e della ribellione. Non c’è nulla che non vada. In bocca al lupo!

      Maggio 2, 2019at9:51 am
  • Penelope

    Rispondi

    Grazie, Ci provo e ci riprovo ad essere morbida, a non giudicare, a non essere rigida, ma l’adolescenza mi ha colto impreparata, e spesso mi sento vuota e impotente. La tua risposta mi ha dato molto sollievo. A presto!

    Maggio 20, 2019at3:44 pm

Post a Comment