Welcome to the river

Benvenuto in go as a river,
il progetto di mindfulness a cura di Valentina Giordano

Mindfulness

image/svg+xml

“Tra lo stimolo e la risposta c’è uno spazio.
In quello spazio risiede il potere di scegliere la nostra risposta.
Nella nostra risposta c’è la nostra crescita e libertà.

– Viktor Frankl

Mindfulness significa prestare attenzione alla nostra esperienza del momento presente, in modo da essere pienamente consapevoli di ciò che accade in noi – nel nostro corpo, nella nostra mente e nel nostro cuore – e al di fuori di noi, coltivando una forma di consapevolezza libera da critica o giudizio e un atteggiamento di curiosità e apertura.

Si tratta di una qualità di calma interiore che è sempre a nostra disposizione, anche quando la vita e le circostanze sembrano sfuggirci di mano o appaiono caotiche.

L’essenza della sua pratica, fondata sulla meditazione, ci aiuta a risvegliarci dal “torpore” in cui siamo costantemente immersi e ad agire fuori dai nostri abituali automatismi. Quando iniziamo a coltivare questo tipo di attenzione, il nostro modo di vedere le cose e di relazionarci al mondo cambia: vediamo in maniera più chiara e sentiamo con maggiore profondità, diventando più svegli e ricettivi.

Allo stesso tempo, impariamo a entrare in contatto con la realtà al di là delle nostre paure e reazioni abituali, sentendoci fiduciosi e a nostro agio con le cose così come sono. Impariamo ad aprirci quando desideriamo chiuderci, e a guardare in faccia con onestà e chiarezza ciò che ripetutamente rifiutiamo in noi stessi e negli altri.

È possibile essere mindful, cioè consapevoli e presenti, prestando attenzione a qualsiasi aspetto della nostra esperienza attraverso la porta d’ingresso dei sensi, così come attraverso pensieri ed emozioni.

Non si tratta di “svuotare la mente”, né di intervenire o correggere la nostra esperienza, ma piuttosto di osservare tutto ciò che si manifesta cosi che a cambiare sia il nostro modo di relazionarci ad essa, creando lo spazio che ci permette di rispondere alla vita in maniera più appropriata.

Dedicare del tempo alla meditazione, tanto nella sua pratica formale come in quella informale, significa prendersi cura di sé.

È un vero e proprio atto di amore radicale e, in ultimo, di libertà.

Benefici della mindfulness

La maggior parte di noi conduce una vita impegnativa e frenetica e non di rado può capitare di sentirsi disconnessi, da noi stessi, dal nostro corpo, dagli altri.

La mindfulness, attraverso la meditazione e l’invito a dedicare costantemente del tempo alla pratica del “non fare”, ci può aiutare a vedere le cose in prospettiva, migliorando la nostra capacità di concentrazione e osservazione.

Non solo. Praticare mindfulness aiuta a raggiungere un maggior senso di calma, a migliorare il controllo degli impulsi, accrescendo la consapevolezza di sé, e a rispondere in maniera appropriata alle emozioni difficili, aumentando il livello di empatia e di comprensione degli altri.

È proprio la scienza che mette in risalto i benefici sorprendenti in tema di neuroplasticità, della capacità cioè del cervello di rimodellarsi dal punto di vista strutturale e funzionale, in risposta all’esperienza.
La mindfulness può essere di beneficio in ogni aspetto della nostra vita, portandoci ad essere più presenti verso tutto quello che c’è.

Non da ultimo, aiuta a ridurre ansia e stress, con benefici sulla salute mentale e fisica, come dimostrato da un numero sempre maggiore di ricerche che negli ultimi decenni sono aumentate esponenzialmente e hanno fatto sì che la mindfulness sia sempre più al centro dell’interesse scientifico.