Mindfulness - Go as a river
Mindfulness significa prestare attenzione alla nostra esperienza del momento presente, in modo da essere pienamente consapevoli di ciò che accade in noi – nel nostro corpo, nella nostra mente e nel nostro cuore – e al di fuori di noi, coltivando una forma di consapevolezza libera da critica o giudizio e un atteggiamento di curiosità e apertura.
Mindfulness, Mindfulness Milano, Valentina Giordano, Meditazione, MBSR, Mindfulness Based Stress Reduction, Consapevolezza, Mente, Mentecuore, Mindfulness Teacher, go as a river
50618
page-template-default,page,page-id-50618,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,borderland-ver-1.14, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,,grid_1300,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Mindfulness

Tra lo stimolo e la risposta c’è uno spazio.
In quello spazio risiede il potere di scegliere la nostra risposta.
Nella nostra risposta c’è la nostra crescita e libertà.

~ Viktor Frankl

Mindfulness significa prestare attenzione alla nostra esperienza del momento presente, in modo da essere pienamente consapevoli di ciò che accade in noi – nel nostro corpo, nella nostra mente e nel nostro cuore – e al di fuori di noi, coltivando una forma di consapevolezza libera da critica o giudizio e un atteggiamento di curiosità e apertura.

Si tratta di una qualità di calma interiore che è sempre a nostra disposizione, anche quando la vita e le circostanze sembrano sfuggirci di mano o appaiono caotiche.

L’essenza della sua pratica, fondata sulla meditazione, ci aiuta a risvegliarci dal “torpore” in cui siamo costantemente, seppur non inevitabilmente, immersi e ad agire all’infuori dei nostri abituali automatismi. Quando iniziamo a coltivare questo tipo di attenzione, il nostro modo di vedere le cose e di relazionarci con il mondo cambia: vediamo in maniera più chiara e sentiamo con maggiore profondità, diventando più svegli e ricettivi.

Allo stesso tempo, impariamo ad entrare in contatto con la realtà al di là delle nostre paure e reazioni abituali, sentendoci fiduciosi e a nostro agio con le cose così come sono ed esplorando la possibilità di imparare ad aprirci quando desideriamo chiuderci, e a guardare in faccia con onestà e chiarezza ciò che ripetutamente rifiutiamo in noi stessi e negli altri.

È possibile essere mindful, cioè consapevoli e presenti, prestando attenzione a qualsiasi aspetto della nostra esperienza attraverso la porta d’ingresso dei nostri cinque sensi, così come attraverso pensieri ed emozioni.

Non si tratta di “svuotare la mente”, né di intervenire o correggere la nostra esperienza, ma piuttosto di osservare tutto ciò che si manifesta cosi che a cambiare sia il nostro modo di relazionarci ad essa, creando uno spazio tra l’insorgere di uno stimolo e la nostra reazione che ci permetta di rispondere alla vita in maniera più appropriata.

Dedicare del tempo alla meditazione, tanto nella sua pratica formale come in quella informale, significa prendersi cura di sé.
È un vero e proprio atto di amore radicale e, in ultimo, di libertà.